Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

HOMEPAGE  BENVENUTO SU DI ME COME LAVORO I MIEI PENSIERI GUEST BOOK NUOVE FOTO VIDEO E SUONI APPROFONDIMENTI GALLERIA MACRO GALLERIA ANFIBI  GALLERIA NATURA FIORI E PIANTE. PAESAGGIO MANTIDE RELIGIOSA.AMLESS SPALLANZANIA. MACROFOTOGRAFIA .MANTIDE RELIGIOSA LEPIDOTTERI .FARFALLE.INSETTI LEPIDOTTERI SCHEDA GENERALE LEPIDOTTERI SCHEDA GENERALE 2 SCHEDE INDIVIDUALI FARFALLE THYMELICUS ACTEON.FARFALLE. MELANARGIA GALATEA.FARFALLA.  CICALA .INSETTI. CICALA.DESCRIZIONE. ORTOTTERI.INSETTI. ORTOTTERI.INSETTI.2 ORTOTTERI.DESCRIZIONE. ARACNIDI.RAGNI.INSETTI. MACROFOTOGRAFIA ARACNIDI SCHEDA SCHEDE INDIVIDUALI ARACNIDI.RAGNI. AGRIOPE BRUNNECHI.RAGNI. SALTAECIDI.RAGNI. SCHEDA TOMISIDI .RAGNI. SCHEDA TOMISIDI .RAGNI.2 SCHEDA TOMISIDI . RAGNI.3 ODONATI LIBELLULA.INSETTI. DITTERI.EMITTERI.NEUROTTERI. DESCRIZIONE DITTERI.EMITTER. APOIDEI.INSETTI. MACROFOTOGRAFIA.SCHEDA APOIDEI. LUMACHE E CHIOCCIOLE LUMACHE E CHIOCCIOLE2 MACROFOTOGRAFIA SCHEDA LUMACHE SCOIATTOLO.FOTOGRAFIA DI ANIMALI. SCOIATTOLO.DESCRIZIONE NATURALISTICA. ANFIBI.DESCRIZIONE NATURALISTICA.FOTOGRAFIE DI ANFIBI. BUFO BUFO.ROSPO COMUNE.FOTOGRAFIA NATURALISTICA. BUFO BUFO . ROSPO COMUNE.SCHEDA BUFO BUFO.ROSPO COMUNE.SCHEDA 2 BUFO BUFO.ROSPO COMUNE. SCHEDA 3 

SCOIATTOLO.DESCRIZIONE NATURALISTICA.

1 INTRODUZIONE Scoiattolo Nome comune di numerose specie di mammiferi roditori appartenenti alla famiglia degli sciuridi, di cui fanno parte anche la marmotta, il cipmunk o tamia striato e il cane della prateria. Gli scoiattoli terricoli e quelli arboricoli, appartenenti alla sottofamiglia degli sciurini, comprendono complessivamente circa 230 specie; gli scoiattoli volanti, che costituiscono la sottofamiglia dei petauristini, ne contano poco più di 40. Gli scoiattoli sono diffusi pressoché in tutto il mondo, a eccezione dell’Australia, del Madagascar e dell’America meridionale. Gli scoiattoli variano, per dimensioni, dalle specie pigmee africane appartenenti al genere Myosciurus, lunghe al massimo 13 cm, agli scoiattoli arboricoli giganti appartenenti al genere asiatico Ratufa, lunghi circa 90 cm. Come pochi altri mammiferi, sono in grado di distinguere i colori. Escludendo quelli terricoli, vivono principalmente sugli alberi e sono soprattutto vegetariani (si cibano specialmente di noci, semi e germogli, sebbene occasionalmente non disdegnino gli insetti). La loro abitudine di fare provviste di semi facilita la diffusione degli alberi e di altre forme vegetali.2 SCOIATTOLI ARBORICOLI Dotati di artigli robusti e appuntiti e di una vista particolarmente acuta, gli scoiattoli arboricoli saltano agilmente di ramo in ramo e si arrampicano rapidamente lungo i tronchi degli alberi. La specie più diffusa in Europa è lo scoiattolo comune (Sciurus vulgaris), dal pelo di colore rossastro o marrone scuro. Una delle specie più ampiamente distribuite in Nord America, invece, è lo scoiattolo rosso (Tamiasciurus hudsonicus). Sciurus carolinensis è un comune abitante dei parchi cittadini americani; da quando è stato introdotto in Europa, in molte zone ha preso il posto degli scoiattoli europei originari. 3 SCOIATTOLI TERRICOLI Gli scoiattoli terricoli, o spermofili, sono originari della sezione occidentale del Nord America, dove vivono in habitat di aperta campagna. Sono caratterizzati da grandi tasche guanciali che si aprono all’interno della bocca. A volte confusi con i geomidi, come questi ultimi scavano tane sotterranee che, danneggiando le specie erbacee, costituiscono una seria minaccia per le coltivazioni. La qualifica di spermofili (dal greco, “amanti dei semi”) allude alla loro dieta abituale, che comprende perlopiù semi e frutta secca. La maggior parte di essi presenta una colorazione marrone o grigio-giallastra, con macchie più chiare sulle parti superiori del corpo. Alcune specie hanno striature longitudinali sul dorso. Nelle zone più settentrionali del loro areale, d’inverno gli scoiattoli terricoli vanno in letargo; la durata dell’ibernazione varia a seconda delle condizioni ambientali: in alcune specie può coprire tutto il periodo compreso tra settembre e maggio.Lo scoiattolo terricolo delle Grandi Pianure (Spermophilus elegans), che vive a oriente delle Montagne Rocciose, è una delle specie più rappresentative; ha pelo ispido, è lungo poco meno di 30 cm e ha una folta coda di circa 8 cm. Il dorso è marrone e le parti inferiori del corpo grigio-giallastre; il mento è bianco e gli occhi sono contornati da macchie anulari, anch’esse bianche. La testa è tozza, con orecchie tonde e ampie; le zampe sono corte. Questi animali vanno in cerca di cibo intorno alle loro tane. Si accoppiano in primavera, dopo il lungo periodo di letargo, e la femmina dà alla luce da 5 a 13 piccoli per nidiata. Il citello dalle 13 linee (Spermophilus tridecemlineatus), che vive nei pressi del Mississippi, ha 7 strisce giallo-grigie lungo il dorso, separate da 6 file di puntini, e ha parti inferiori del corpo di colore fulvo chiaro. Si nutre di topi, insetti e grano.4 SCOIATTOLI VOLANTI Gli scoiattoli volanti, di abitudini notturne, planano fra i rami degli alberi, sostenuti da una membrana di pelle coperta di pelo chiamata patagio, tesa lungo i fianchi fra le zampe anteriori e quelle posteriori. Hanno grandi occhi, una pelliccia folta e soffice e una lunga coda piatta, che viene utilizzata come un timone nelle planate. Lo scoiattolo volante gigante delle foreste dell’Asia può planare per più di 450 m. La più nota delle due specie nordamericane, Glaucomys volans, ha un areale esteso dalla costa atlantica alle pianure occidentali. Lungo dai 22 ai 35 cm, questo sciuride ha una pelliccia grigia che diventa bianca sulle parti ventrali. È uno scoiattolo gregario che nidifica in tronchi d’albero cavi, nidi artificiali ed edifici, e si nutre di notte di noci, frutta, germogli e insetti, scendendo solo di rado sul terreno.In Africa esistono circa 7 specie di scoiattoli volanti dalla coda squamosa, classificati in una famiglia a parte, quella degli anomaluridi. In questi roditori il patagio parte dal gomito e non dal polso e la coda a ciuffi è più corta di quella degli scoiattoli propriamente detti. La parte inferiore della coda, che è squamosa, viene utilizzata per arrampicarsi e per far presa sui rami degli alberi quando l’animale atterra dopo una planata.Classificazione scientifica: Gli scoiattoli appartengono alla famiglia degli sciuridi dell’ordine dei roditori, classe mammiferi, subphylum vertebrati, phylum cordati.

FOTO

Le foto contenute nel sito sono di proprietà dell'autore Ogni riproduzione, parziale o totale e proibita senza l'espressa autorizzazione dello stesso.

"SCOIATTOLI"

"Scheda Informativa Scoiattoli"