Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

RITRATTO IN NATURA Ravera Enrico BENVENUTO SU DI ME PUBBLICAZIONI. REPORTAGE. Rana Temporaria (Anfibi della val d'Aveto) - Ritratto in Natura,Ravera Enrico Nature Photography PENTEMA : TERRA DEI TRAVERSO E BEVILACQUA - Torriglia,Presepe,Tradizioni,Storia,Reportage - Ritrattoinnatura.com Pentema,Torriglia,Alta Val Trebbia,Parco Regionale Naturale dell'Antola,Presepe,natale,storia,tradizioni,Fotografia,Buoni di Pentema. Presepe di Pentema - RITRATTOINNATURA.COM GALLERY B/N GUEST BOOK NUOVE FOTO VIDEO E SUONI  AMPHIBIA - [BIOLOGIA] GALLERIA MACRO Rana rossa (Rana temporaria) - Ritrattoinnatura Rana temporaria,common frog,Rana Bermeja,mating,eggs,deposizione,accoppiamento,migrazione,deposizione,Anura,Anfibi,Amphibia,Val d'Aveto,Liguria,Val Trebbia,Laghetto del Penna,Agoraie,Moggetto,lago delle Lame,Rezzoaglio. [Val d'Aveto ] La dura vita della Rana temporaria - Enrico Ravera . Nature Report Rana temporaria - Ritratto in Natura [Report] Attimi di natura della Rana temporaria in Val d'Aveto RANA MONTANA [Rana temporaria] - Anfibi della Val d'Aveto - Ritratto in Natura Anfibi,Amphibia,Salamandra pezzata,Rospo Comune,Rana Temporaria,Bombina Orientalis,Raganelle,Tritoni,Anura,Caudata. AMPHIBIA - [ANFIBI] GALLERIA NATURA FUNGHI [MUSHROOM] - Val d'Aveto SCHEDA INFORMATIVA [FUNGHI] -  MANTIDI E FASMIDI.  Mantide Religiosa,Mantis religiosa,mantide europea,Mantodea,Mantoidei,Mantidae,cannibalismo post-nuziale,ooteche,raptatoria,anatomia,caratteristiche,significato. [SCHEDA DESCRITTIVA] Il cannibalismo per devozione della Mantide religiosa - Ritratto in natura Ritratto in Natura [Ameles Spallanzania] Dwarf Mantis.Scheda Informativa. Ritratto in Natura [Bacillus Rossius] Insetto Stecco. Scheda informativa. Lepidoptera,Lepidotteri,Farfalle,Butterflies,Mariposas,Falene,Bruchi,Crisalidi,Insetti,fotografia. MACROFOTOGRAFIA [FARFALLE] - Ritratto in Natura [INSETTI] FARFALLE IN LIGURIA - ritrattoinnatura.com MACROFOTOGRAFIA.SCHEDA LEPIDOTTERI Salamandra salamandra,Salamandra pezzata,Salamandra giallo-nera,giglioli,fire salamander ,Caratteristiche,Habitat,descrizione,anatomia,accoppiamento,dieta,anfibi,Amphibia,liguria,Val d'Aveto,Val Trebbia,Italia. SALAMANDRA PEZZATA [Val d'Aveto] - Ritratto in Natura Bufo bufo ,Rospo comune,common toad,sapo común,descrizione,habitat,accoppiamento,deposizione,vita,anura,anfibi,Amphibia,Val d'Aveto,Liguria,Val Trebbia,Italia ROSPO COMUNE [DEPOSIZIONE UOVA] - Ritratto in Natura Bombina Orientalis,ululone dal ventre di fuoco,alimentazione,terrario,Caratteristiche,Alimentazione,Riproduzione,anura,anfibi,Amphibia,Rane ,Rospi. BOMBINA ORIENTALIS [Ululone Dal Ventre Rosso] - Ritratto in Natura RHYNCHOTA - RINCOTI - [EMITTERI - HEMIPTERA LINNAEUS,1758 ] CICALA [EHEMIPTERA ] - EMITTERI DESCRIZIONE. ORTOTTERI [ORTHOPTERA] - Ritratto in Natura  ORTHOPTERA [ORTOTTERI] SCHEDA INFORMATIVA - Ravera Enrico ARACNIDI - Ritrattoinnatura MACROFOTOGRAFIA . Ragni e Aracnidi - [Scheda informativa] LE LIBELLULE E LE DAMIGELLE [ODONATA, ANSIOTTERI E ZIGOTTERI] - RITRATTOINNATURA [ODONATA] SCHEDA INFORMATIVA - Ritrattoinnatura NEUROTTERI - [NEUROPTERA] - LIBELLOIDES COCCAJUS NEUROPTERA - [NEUROTTERI] - SCHEDA INFORMATIVA 

[SCHEDA DESCRITTIVA] Il cannibalismo per devozione della Mantide religiosa - Ritratto in natura

ORTOTTERI

FOTOGRAFIA PER PASSIONE

INTRODUZIONELe neanidi della Mantide Religiosa in natura nascono in maggio/giugno, per diventare adulte nel mese di agosto. Le uova vengono deposte in ooteche, prodotte dalla femmina, durante la stagione fredda. Ogni ooteca contiene in media 60-70 uova e può arrivare fino a 200.L'accoppiamento delle mantidi è caratterizzato da cannibalismo post-nuziale: la femmina, dopo essersi accoppiata, o anche durante l'atto, divora il maschio partendo dalla testa mentre gli organi genitali proseguono nell'accoppiamento. Questo comportamento è dovuto al bisogno di proteine nella rapida produzione di uova; prova ne sia che la femmina d'allevamento, essendo ben nutrita, sovente "risparmia" il maschio. Si Nutrono di mosche e altri piccoli insetti. DIFESALa mantide religisa,per spaventare gli agressori,riccorre ,come per altre speciead atteggiamenti di avvertimento.Le femmine adulte mostrano le macchie ocellari poste sotto le zampe protoraciche, in molti casi,possono emettere suoni striduli,prodotti dallo sfregamento delle tegmine esercitando pressione sull'addome. I giovani esemplari invece rincorrono piu spesso alla fuga oppure alla mimetizzazione.

FOTOGRAFIE

MANTODEA

L'OOTECA

Le mantidi depongono le uova in involucri protettivi chiamati OOTECHE.Tali involucri di consistenza spugnosa sono formati in prevalenza da sostanza proteica ,molto resistente,la sua principale funzionalita' e' quella di proteggere le uova dai cambiamenti climatici e da eventuali predatori.La zona centrale e' la piu' robusta e contiene le uova.La struttura spugnosa ha un effetto isolante,e ha anche la funzione di difendere la futura prole,da eventuali attacchi di parassiti. Le mantidi vi depongono le uova qualche settimana dopo l'accoppiamento e in genere nelle ore notturne.Le femmine gravide possonocoprire anche piu' OOTECHE ,dalle quali posoono nascere centinaia di ninfe.Le OOTECCHE di mantis hanno bisogno per schiudersi di un periodo di stallo a temperaturainvernale.Anche le mantidi non fecondate possono produrre OOTECHE , che pero' essendo sterili ,non produranno alcuna vita.

"DESCRIZIONE VIDEO"

MANTIDE RELIGIOSA

SCHEDA INFORMATIVA

"FOTOGRAFIE RIGUARDANTI LA MANTIDE RELIGIOSA"

"KLIKKA PER VEDERE LE FOTOGRAFIE"

SCHEDA

AMELES

SPALLANZANIA

MANTIS RELIGIOSA - [MANTIS RELIGIOSA]

MANTIDE RELIGIOSA ANATOMIA

1) OCCHISono costituiti da numerose piccole lenti gli (ommatidi). Ogni ommatido contribuisce alla visione complessiva,fornendo una piccola porzione dell' immagine.Gli ocelli, piu' piccoli e sempre posti sulla testa ,sono in grado di distinguere solamente la presenza di ombre e luci.2) ANTENNELe antenne, sono molto piu' pronunciate nei soggetti maschi , ospitano i ricettori chimici dell'odorato e consentono ,una piu' facile ricerca dei compagni piu' sessualmente ricettivi, localizzando le tracce dei feromoni.3) TORACEIl torace e' suddiviso in tre parti ben distinte ,METATORACE - PROTORACE - MESOTORACE .Dal torace si dipartono 3 paia di zampe una per ogni segmento e le ali.4) ZAMPELe zampe si dipartono dal torace ed in totale sono suddivise in 3 paia di arti, uno per ogni segmento. Zampe anteriori o protoraciche.Zampe medie o mesotoraciche. Zampe posteriori o metatoraciche. Le zampe sono a loro volta composte in 5 segmenti . partendo dal corpo sono : Troncatere - Coxa - Femore - Tarso. Le zampe protoraciche chiamate anche raptatorie , sono evolutivamente modificate , per la caccia e cattura della preda. Le zampe posteriori e medie , svolgono principalmente compiti motoori.5) ALILe ali atte al volo,sono protette a loro volta da altre ali modificate,sclerotizzate che anno la funzione di proteggere le Tegmine.Le ali trovano facilmente funzionalita' nei soggetti maschili, molto piu' esili e leggeri delle femmine che anno molta piu' difficolta' di volo.6) ADDOMEL'addome e' composto da un numero di segmenti che varia ed e' il contenitore degli organi vitali. Nella parte posteriore finale si trova l'ano ele cavita genitali.7) CERCII cerci si trovano in prossimita dell'ultimo segmento addominale,sono piccole appendici che vengono utilizzate per la creazione delle ooteche.8) MACCHIA OCELLARELe macchie ocellari si trovano sotto le braccia raptatorie e in prevalenza vengono esposte dalle femmine adulte,quando si sentono in pericolo,come atto terrifico per spaventare il potenziale nemico.9) COLORAZIONELa colorazione della mantide varia dal verde acceso e brillante se reperita in ambienti non troppo secchi,altrimenti il suo colore sara' beige.

DIFFUSIONELe mantidi sono originarie dell'Africa e si diffusero rapidamente nell'Europa meridionale e all'Asia minore. Si è diffusa anche in Nord America a partire dal 1899, sembra importata accidentalmente con un carico di piante da vivaio.La loro diffusione dipende soprattutto dalla richiesta di alte temperature. La loro diffusione è infatti notevolmente inferiore nell'Europa centrale e quasi inesistente nell'Europa del Nord. In Germania infatti sono considerati animali protetti e la loro cattura è vietata.In Italia è abbastanza comune in tutto il territorio, dalle zone prealpine sino alla fascia costiera, isole comprese. ALLEVAMENTO La mantide religiosa comune è un animale facile da allevare. È possibile farlo vivere in grossi terrari arredati con vegetali vivi. In realtà basta un po' di terra sul fondo e un ramo o una piantina per aggrapparsi. L'alimentazione va fatta un giorno si e un giorno no a iniziare dal secondo giorno in cui è in allevamento. Mangia solo insetti vivi: tende a prediligere le locuste, le cavalette verdi e i grilli ma divora anche ragni, opilionidi, coleotteri, mosche, blatte e a volte camole.CURIOSITA'In Africa ancora oggi le mantidi sono oggetto di culto e credenze religiose.La mantis se reperita in ambienti non secchi,ma ricchi di fresca vegetazione avranno un colore verde intenso,altrimenti il loro colore sara' beige.Per identificare la sessualita' delle mantidi,bisogna osservare attentamente l'addome; I maschi presentano dai 7 agli 8 segmenti, la femmina invece solo 6. Tale certificazione si rivela sicura dalla quarta muta dopo la nascita che equivale ad uno spazio temporale di circa 8 settimane.Le Mantidi sono soggetti innocui e si possono maneggiare con semplicita',non dispogono di alcun veleno, in estremi casi possono apportare minuscoli tagli fatti con le mandibole o con le zampe raptatorie,fatto che accade raramente anche con soggetti di grossa taglia.

SESSUALITA'

MANTIDE RELIGIOSA DESCRIZIONE

LE POTENTI MASCELLE E I MOVIMENTI FULMINEI,RENDONO LA MANTIDE RELIGIOSA UNO DEI PIU' TEMIBILI PREDATORI TRA GLI INSETTI.LA MANTIDE RESTA PERFETTAMENTE IMMOBILE IN ATTESA DELLA PREDA E QUANDO QUESTA SI AVVICINA,CON UNO SCATTO FULMINEO LA CATTURA.LE MASCELLE DELLA MANTIDE POSSONO FARE A PEZZI ANCHE LA PIU' CORIACEA DELLE PREDE.QUI DI LATO NELLA RIPRESA VIDEO POSSIAMO OSSERVARE UN SOGGETTO DI MANTIS RELIGIOSA FEMMINA ,INTENTA A CIBARSI DI UN PICCOLO ORTOTTERO , IMMOBILIZZATO DAI I SUOI POTENTI MAGLI .RIPRESA EFETTUATA CON OLYMPUS SP570UZ

VIDEO DI PREDAZIONE

Regno: Animalia Sottoregno: Eumetazoa Ramo: Bilateria Phylum: Arthropoda Subphylum: Tracheata Superclasse: Hexapoda Classe: Insecta Sottoclasse: Pterygota Coorte: Exopterygota Subcoorte: Neoptera Superordine: Polyneoptera Sezione: Blattoidea Ordine: Mantodea Famiglia: Mantidae Sottofamiglia: Mantinae Tribù: Mantini Genere: Mantis Specie: M. religiosa

CLASSIFICAZIONE

NOTIZIE E CURIOSITA'

Secondo l'astronomo e fisico greco Aristarco ,La Mantide era portatrice di malocchio, e incrociare il suo sguardo era sinonimo di guai imminenti. Nell'antichita' gli uomini presagivano che quando appariva una Mantide, in successione ci sarebba stata un grande carestia. I Romani invece credevano che questo insetto potesse influire sulla salute degli uomini.Molte volte l'atto di decapitazione delle femmine nei confronti dei maschi avviene prima del coito,si pensa che i riflessi nervosi del malcapitato rendano piu'attivo l'accoppiamento. Dopo l'atto di decapitazione segue un comportamento anche esso inusuale,quello del cannibalismo,cio' avviene per accumulare le proteine per il sostentamento della futura prole. Tutte le ninfe di Mantide raggiungono lo stato adulto da Agosto a meta'Ottobre e prima dell'arrivo dell'inverno i soggetti adulti muoiono. questi Mantidae sono solitari perche' praticando il cannibalismo vedono i loro simili come potenziali prede. Il nome del genere deriva dal greco "Mantis", cioè profeta, indovino, e fa riferimento alla postura delle zampe anteriori che ricorda un atteggiamento di preghiera.

Molte sono le opinioni fra culture sul significato di questo insetto. Proverbi Cinesi sostengono che Il significato di questo insetto è discusso tra molte culture. Le mantidi presentano movimenti attentamente pianificati ed una mentalità umana che usano nella vita di ogni giorno. Un mantra cinese sostiene che “la mantide non fa mai nulla, a meno che non sia completamente sicura di fare la cosa giusta”. Questo significa che le persone dovrebbero unificare le loro anime e le loro menti prima di prendere una decisione, per ridurre le possibilità di fare una scelta di cui potrebbero pentirsi. Nell'oroscopo degli insetti il segno della Mantide e quello per gli individui Nati dal 14 aprile al 9 maggio. Simbolicamente essa rappresenta l'istinto , la forza e l'intelligenza.La Mantide religiosa e' una grande cacciatrice,ma per contro e' anche preda,i suoi nemici principali , sono uccelli,grosse lucertole e biscie nonche' alcuni mammiferi, Ma il nemico piu' temibile e' un predatore invisibile e implacabile lo [ SPINOCHORDODES TELLINII ] è un verme nematomorfo che vive in acqua una parte della propria vita. La caratteristica di questa specie è che gli insetti che riesce a parassitare, specialmente grilli e cavallette, mutano il loro comportamento e sono spinti dal parassita a tuffarsi nell'acqua dove andranno incontro ad una sicura morte. Il parassita lascia quindi il suo ospite; il verme adulto vive e si riproduce nell'acqua. Questo verme non porta il suo ospite a cercare l'acqua da lontano, ma solo quando si trova già vicino ad essa.Le larve microscopiche sono ingerite dall'insetto ospite e si sviluppano al suo interno in vermi che possono possono essere molto più grandi di esso.

Mantidae - Mantodea [Mantide Religiosa] - scheda informativa e descrittiva. Anatomia,caratteristiche,abitudini,accoppiamento e riproduzione della Mantide europea.

I Mantoidei (Mantodea Burmeister, 1838) sono un ordine di insetti pterigoti. Essenzialmente tropicali, ne esistono circa 2000 specie diffuse soprattutto nelle regioni a clima caldo.I Mantoidei sono insetti di grandi e medie dimensioni e dal corpo allungato e spesso vistosamente colorato. Ricorre il dimorfismo sessuale, con maschi visibilmente più piccoli delle femmine. La forma del corpo e la livrea sono tali da rendere frequente il mimetismo criptico e, talvolta, il mülleriano[1]. L'esoscheletro mostra spesso singolari sculture sul capo e sul pronoto, utili per la determinazione sistematica.Il capo è molto mobile, con profilo triangolare alla vista frontale, provvisto di grandi occhi e tre ocelli. Le antenne sono filiformi e pluriarticolate, brevi rispetto al corpo ma moderatamente allungate rispetto al capo; sono talora pettinate o bipettinate nei maschi. L'apparato boccale è masticatore tipico, con palpi mascellari e labiali rispettivamente composti da 5 e 3 articoli.Il protorace è molto allungato e, a riposo, è sollevato leggermente. Gli altri segmenti toracici sono più brevi.Le zampe anteriori sono raptatorie: hanno le coxe molto lunghe e mobili e trocanteri brevi, femori robusti e lunghi, percorsi da due serie di spine sulla faccia ventrale, tibie relativamente brevi ma robuste, anch'esse provviste di spine e di un uncino terminale. In posizione di riposo le coxe sono portate in avanti, le articolazioni coxo-troncatere-femorali sono chiuse dorsalmente e quella femoro-tibiale ventralmente; in questo modo le zampe anteriori assumono, davanti al capo, una posizione caratteristica che ricorda la postura di una persona in preghiera, da cui il nome di mantidi religiose attribuito per estensione agli insetti di questo ordine. Le zampe medie e posteriori sono di tipo cursorio, sottili e allungate. Nella funzione raptatoria, le zampe anteriori sono usate come pinze per afferrare la preda, opponendo la tibia al femore. Nella deambulazione sono usate le zampe medie e posteriori, mentre quelle anteriori sono protese in avanti e sollevate. Vengono usate nella locomozione solo durante la corsa o per arrampicarsi. Le ali possono essere assenti o presenti; in questo caso le anteriori sono leggermente sclerificate (tegmine) e le posteriori provviste di una regione anale ben sviluppata. In posizione di riposo sono ripiegate orizzontalmente sull'addome.L'addome, anch'esso allungato, è composto di 11 segmenti, è provvisto di due cerci e, nelle femmine, di un ovopositore breve.Insetti notoriamente predatori, i Mantoidei sono piuttosto aggressivi e voraci. Gli aspetti più significativi dell'etologia sono improntati alla funzione predatoria. Stazionano sulla vegetazione, spesso mimetizzati, restando immobili. Si muovono lentamente salvo scattare al momento di afferrare la preda, che viene ghermita con le zampe anteriori. Le prede sono rappresentate da altri artropodi, ma sembra che alcune specie tropicali attacchino anche piccoli vertebrati.Per l'attività predatoria sono da considerarsi insetti utili, ma l'impiego nella lotta biologica non offre risultati degni di rilievo, anche per la scarsa specificità dell'azione predatoria, che si orienta su un numero elevato di specie. Gli stadi preimmaginali predano spesso afidi e altri omotteri, gli adulti insetti e artropodi di varie dimensioni.

La riproduzione nei Mantoidei è, nella generalità dei casi, di tipo anfigonico e solo raramente partenogenetica. Le femmine sono poligame; la copula si svolge con l'emissione dello sperma in un involucro (spermatoforo) che viene deposto dal maschio in corrispondenza dell'ovopositore. Una peculiarità etologica dei Mantoidei, molto nota, è il cannibalismo associato alla riproduzione: in genere, durante o subito dopo l'accoppiamento, la femmina divora il maschio, potendo così disporre subito di un notevole quantitativo di proteine per la produzione delle uova.Ooteca di mantide religiosa:Le uova sono deposte in vistose ooteche di consistenza pergamenacea. Le ooteche sono di varie forme, da globose a ovoidali ad allungate, in alcuni casi provviste di un rivestimento protettivo. In Mantis religiosa è formata da due serie parallele di lamelle verticali sovrapposte, fra le quali sono deposte le uova. L'ooteca è sempre fissata a supporti di varia natura, come rami, muri, infissi, ecc. Durante l'ovideposizione, la femmina emette il secreto delle ghiandole colleteriche, inizialmente fluido, lo sbatte con l'ovopositore rendendolo schiumoso e lo modella prima che si rapprenda, all'aria, solidificando.Lo sviluppo postembrionale si identifica con la paurometabolia nelle forme alate e con la pseudoametabolia in quelle attere. Il ciclo si svolge in genere con una sola generazione l'anno.

ORDINE MANTODEA

RIPRODUZIONE

FONTE : WILKIPEDIA